Chatta su Messenger Chat
Contattaci su Whatsapp Whatsapp
Telefonaci al numero verde Chiama
Inviaci una email

DoubleClick di Google punta su schermi pubblicitari su strada, una grande svolta nella storia della pubblicità offline

emore

Google Doubleclick ha iniziato a testare l'estensione della sua tecnologia pubblicitaria al di fuori da computer desktop e telefoni cellulari; ora punta su grandi schermi pubblicitari su strada.

È una mossa davvero significativa per Google e per l'industria della pubblicità offline.

In realtà è solo un test iniziale. Tuttavia, se il progetto si rivela di successo, gli inserzionisti potrebbero presto acquistare gli annunci su schermi pubblicitari utilizzando la tecnologia DoubleClick di Google, che invierà al pubblico segnali ed informazioni in tempo reale, come il meteo, informazioni sui viaggi, eventi sportivi, scegliendo poi su quale messaggi creativi puntare, su quali spazi visualizzarli e il momento migliore per trasmetterli.

L'idea è che i passanti vedranno gli annunci più pertinenti per quell'ora del giorno e per il luogo in cui si trovano.

Se il pubblico di passaggio non risulterà giusto per quell’annuncio, si sceglierà di non pubblicarlo. Il test di Google è partito all'inizio di questo mese a Londra e proseguirà fino a novembre. Gli annunci vengono trasmessi su schermi digitali premium nei trasporti, nei luoghi lungo le strade e nei centri cittadini in tutto il Regno Unito. Google ha acquistato in larco anticipo gli spazi pubblicitari e ha scelto DoubleClick per decidere quali annunci scegliere per i suoi brand, in quali determinate località e in quale momento della giornata visualizzarli.

 

Il concetto di pubblicità programmatica offline non è proprio una novità

Un certo numero di aziende di tecnologia pubblicitaria tra cui Xaxis e Rubicon Project hanno recentemente lanciato campagne programmatiche offline. Ma ciò che rende questo test diverso è che si tratta di DoubleClick di Google, che domina il mercato della pubblicità display su Internet. Praticamente ogni inserzionista utilizza DoubleClick e ora potrebbe presto utilizzarlo anche per gestire la pubblicità programmatica offline.

Un altro elemento di differenziazione è che Google sta testando schermi pubblicitari programmatici in alcune delle location più ambite del Regno Unito, tra cui la Waterloo Station di Londra, Euston Road e la rotatoria di Vauxhall.

 

C'è un "malinteso comune" secondo cui la fusione tra digital online e offline è lineare

Il team di Google Media Lab ha collaborato con proprietari di media offline JCDecaux, Ocean Outdoor e Outdoor Plus. Sta anche utilizzando una piattaforma tecnologica chiamata OpenLoop, di proprietà di GrandVisual. E la società ha collaborato con diverse agenzie creative e mediatiche, tra cui Talon, OMD UK, Essence, R / GA e Co: Collective.

È un grande challenge.

Tim Collier, responsabile delle soluzioni mobili per DoubleClick di Google, ha dichiarato a Business Insider che la sperimentazione è solo un test "proof of concept" al momento, ma che ha consentito a tutte le aziende coinvolte di capire cosa potrebbe succedere quando connesso l’advertising digitale con l'offline. Ha affermato: "Esiste un malinteso comune sul fatto che la fusione di questi due settori sia lineare: questo test ha evidenziato una serie di aree che sono fondamentalmente diverse e che richiedono ulteriore sviluppo e integrazione prima che questa diventi una realtà di mercato. La creatività diventa dinamica, il modo in cui guardiamo, le impressioni versus crediti, rapporti, dati sul pubblico, i modelli di acquisto, la gestione del rendimento e la latenza."

Per Google, la campagna aiuterà l'azienda a capire quanto può utilizzare i media acquistati in modo più efficiente per i suoi brand.

Alla domanda su quale sia l'obiettivo alla base di questo progetto, Collier ha dichiarato che Google vuole raggiungere una maggiore copertura tra il pubblico target, superando i normali numeri di normali campagne offline. La società vuole anche capire se lo sfruttare gli eventi in tempo reale, come i cambiamenti del tempo o i risultati sportivi, farà aumentare altri parametri come il potenziamento del brand con quel dato pubblico.

Ti è piaciuto l'articolo?

Vuoi essere aggiornato appena ne pubblichiamo uno nuovo?

Iscriviti subito alla nostra Newsletter, inserendo nome ed e-mail qui sotto!

Ti invieremo solo aggiornamenti sui nuovi articoli del nostro blog e potrai cancellarti in qualsiasi istante cliccando sul link di deiscrizione presente su ogni nostra comunicazione.